Leggo Majakovskij con i piedi ben piantati nella notte, leggo e guardo avanti, nei secoli laggiù. Lì dove Volodja paziente ci aspetta. Annunci

In fase di editing è normale – credo auspicabile – che alcune parti di un testo vengano tagliate via o riscritte. Anche per il Diario di zona è andata così, la riscrittura è stata una fatica e alcune cose le ho buttate via senza problemi. Altre invece le ho tenute da parte, il motivo è […]

Suoni radi martellano senso. Elastico si tende.